KM ZERO: perché conviene

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

KM 0: pensa globale, mangia locale. Non è un semplice slogan. È una filosofia, uno stile di vita sostenibile. Si basa sul commercio e sul consumo di prodotti locali e di stagione, quindi prodotti provenienti dal proprio territorio e che non hanno percorso elevate distanze per raggiungere i punti vendita e la nostra tavola. I prodotti che solitamente troviamo nei grandi supermercati, subiscono numerosi passaggi di lavorazione e percorrono diversi chilometri prima di essere acquistati. I prodotti vengono lavorati, confezionati, passano attraverso intermediari, trasportatori ed altri soggetti ed infine vengono immessi nel circuito della grande distribuzione organizzata. Tutto ciò costituisce un ulteriori costo che influisce inevitabilmente sul prezzo finale del prodotto.

Per non parlare dell’impatto ambientale. Tutti questi passaggi, soprattutto nel caso di prodotti provenienti da molto lontano, producono notevoli emissioni di gas serra ed inquinanti emessi per il trasporto e per la refrigerazione.

La grande distribuzione domina il mercato a tal punto che agli agricoltori non conviene più produrre frutta e verdura di stagione, per la quale sarebbero pagati pochi centesimi; moltissimi infatti si dedicano alla più redditizia coltura di ortofrutta non stagionale e, quando arriva il periodo naturale di maturazione, che comporterebbe la discesa dei prezzi dovuta all’abbondanza del prodotto, questo è lasciato marcire nei campi.

La soluzione per contrastare questa tendenza, che sfavorisce sia produttori sia i consumatori, è semplice: comprare alimenti che non devono fare tutta questa strada, ma che provengono dal nostro territorio, sono più genuini, di stagione e costano meno.

Campagna Amica offre ai consumatori la possibilità di effettuare acquisti consapevoli nel rispetto dell’ambiente e di valorizzare la ricchezza culturale dei territori: per promuovere e sviluppare il mercato dei prodotti “a Km 0”, Coldiretti cura iniziative e pubblicazioni che in modo semplice fanno conoscere le diverse realtà presenti sul territorio ed attraverso i Mercati di Campagna Amica promuove ed incentiva numerosi mercati dei produttori in diversi comuni italiani.

Quattro ragioni per scegliere il Km 0

Riassumendo potremo dire che effettuare acquisti a Km 0 è vantaggioso perché:

 1  un prodotto di stagione e del territorio costa mediamente meno di uno proveniente da paesi lontani ed il guadagno è tutto per i produttori nel caso in cui la scelta sia la vendita diretta;

 2  le caratteristiche organolettiche sono mantenute integre in prodotti colti a maturazione e venduti nel giro di poco tempo;

 3  un cibo che dal campo percorre pochi chilometri per arrivare alla tavola non è responsabile della produzione di alti quantitativi di inquinanti;

 4  acquistare i prodotti direttamente dai contadini significa riscoprire il valore della stagionalità, valorizzare le differenze biologiche e recuperare molte ricette tipiche cadute in disuso.

È necessario riabituarsi al consumo dei prodotti della nostra terra e di stagione, non subire passivamente le abitudini proposte dalle grandi catene di distribuzione, leggere attentamente la provenienza dei prodotti, preferire quando è possibile l’acquisto diretto dal produttore. Dal produttore al consumatore la distanza è uguale a “zero”.

Per approfondimenti:
L.R. 14 agosto 2008, n. 29 (1) - Regione Calabria
Norme per orientare e sostenere il consumo dei prodotti agricoli regionali.